page contents
lunedì , 10 dicembre 2018
Home / Eventi / 22 MARZO 2015: GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA

22 MARZO 2015: GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA

Acqua e Sviluppo Sostenibile è il tema della Giornata Mondiale dell’acqua 2015 (World Water Day), istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, che si propone di richiamare l’attenzione sulle connessioni ed interdipendenze tra l’accesso all’acqua e ogni modello di sviluppo. Per dare forma al futuro è necessario guardare al modo in cui l’acqua e le risorse che essa fornisce influenzano aspetti che vanno dal cibo alla salute, dall’industria all’energia.

Torrente Peschiera - Parco del Pollino
Torrente Peschiera – Parco del Pollino

L’edizione 2015 della Giornata Mondiale dell’Acqua vuole parlare anche di parità di genere, perché nelle nazioni in via di sviluppo la responsabilità per la raccolta giornaliera dell’acqua ricade sulle donne e le ragazze. In media, le donne di queste regioni spendono un quarto della loro giornata nella raccolta di acqua per le loro famiglie, togliendo così tempo alla scuola, alla cura della famiglia o ad un lavoro che permetterebbe loro di percepire un reddito.

“Siamo fatti di acqua, viviamo di acqua, l’acqua è vita. Eppure, in nome del dio denaro, facciamo cose che mettono a repentaglio preziose riserve di acqua dolce, che invece dovremmo preservare e tutelare”.

L’acqua è una risorsa primaria non rinnovabile, preziosa e irrinunciabile per il nostro ecosistema, per cui occorre una netta sterzata dal punto di vista culturale. E’ noto, infatti, che abitudini e stili di vita ne possono condizionare, nel bene e nel male, l’utilizzo, e dunque occorre essere educati al risparmio, al riciclo, alla gestione efficiente ed efficace di una risorsa che genera vita, di una forza motrice che genera economia.

Questo evento assume una rilevanza particolare, sia perché 37 degli oltre settanta eventi programmati in Italia si svolgeranno in Basilicata, sia perché questa terra, con i suoi monti, le sue sorgenti e le sue dighe è considerata un po’ come il grande serbatoio del Meridione, spingendo tutti a riflettere sull’impatto esercitato dalle attività di estrazione idrocarburi sulle preziose e strategiche riserve idriche presenti sul nostro territorio.

Aqua2015
Aqua2015

La Basilicata conferma la sensibilità e l’interesse verso i temi del cosiddetto “oro blu” con una risposta dal basso che si sta manifestando in maniera convinta ed entusiasta in tutte le comunità. Vari i tematismi compresi nei 37 progetti in calendario (consultabile sul sito www.aqua2015.it): sono previsti escursioni lungo fiumi e torrenti, un concorso per fotografi e videomakers, la presentazione di dvd tematici, la visita a laboratori e l’accesso a dati di monitoraggio, la degustazione di menu tipici che valorizzino la presenza dell’acqua; e ancora racconti sonori, narrazioni visive e giochi. Nel frattempo, sono tantissime le foto e i selfie che i lucani stanno condividendo sui social network, evidenziando su un foglio gli hashtag #wateris (per la Campagna mondiale) e #Aqua2015 (per il progetto tematico) e spiegando con una frase perché l’acqua è importante per loro.

Diga del Monte Cotugno

Queste foto serviranno a comporre la meravigliosa storia dell’acqua, che diventa parte della storia stessa delle persone che partecipando alla campagna contribuiscono a diffondere i comportamenti più corretti. Tutte le informazioni sul progetto e le iniziative già in calendario (oltre 70, su tutto il territorio nazionale) sono sul sito www.aqua2015.it

 

About Maria

Maria
Mi chiamo Maria Galante e sono un'appassionata di cucina, ma ancor di più una innamorata di questa regione..."La Basilicata", che cerco di raccontare attraverso le tradizioni culinarie, la sua storia culturale e la sua gente, calda ed ospitale. Non sono Lucana di nascita ma questa terra ed il suo popolo mi hanno conquistato sin dal primo giorno in cui ci siamo incontrati ! Un grazie a quanti, passando da questo blog, vorranno lasciare un saluto !

Potrebbe interessarti anche :

L’Anno Che Verrà la diretta da Potenza con tantissimi ospiti per brindare al 2017

l tradizionale appuntamento televisivo L’Anno che verrà , trasmesso dalla Rai che ogni anno ci traghetta dalla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.