page contents
domenica , 19 agosto 2018
Home / Prodotti Tipici / Amaro Lucano, un successo lungo 120 anni

Amaro Lucano, un successo lungo 120 anni

Ogni storia che si rispetti ha un segreto, un non so che di misterioso che la avvolge e che la rende più affascinante. Quella dell’Amaro Lucano non fa eccezione.

Il mistero è la “formula magica”, l’ingrediente segreto che fa di questo amaro un prodotto unico, genuino, naturale, autenticamente italiano amato e apprezzato in tutto il mondo.

Il mistero ha inizio nel 1894. Siamo a Pisticci, un paesino della Lucania, dove un uomo pieno d’ingegno e di iniziativa, Pasquale Vena, nel retrobottega dell’omonimo negozio di biscotti da lui prodotti, coltiva la passione dei liquori. Pasquale conosce bene gli aromi di pasticceria e li utilizza per creare un liquore costituito dall’infusione di circa 30 erbe officinali, tra cui l’assenzio, l’angelica, il sambuco e la genziana. Erbe pregiate giunte dal Nord d’Italia, dalla Provenza e dalle montagne lucane che, lavorate e trattate, danno vita all’Amaro Lucano, un liquore dal gusto morbido ed equilibrato con una gradazione di 28°

Ma non basta. All’appello manca lui, l’ingrediente segreto, che da 119 anni compone la ricetta, custodita gelosamente e tramandata di generazione in generazione fino ai giorni nostri. Dal quel lontano 1894 il successo del prodotto nel giovane Regno d’Italia nato nel 1861 è inarrestabile: la premiata Casa Vena del Cavaliere Pasquale Vena diventa fornitrice ufficiale della Casa Savoia. I decenni che seguono vedono il consolidamento del prodotto, la cui produzione resta rigorosamente artigianale. È dopo la seconda guerra mondiale che la ditta fa il salto verso la modernità, diventando un’importante realtà industriale. Sono gli anni del boom economico, l’Italia corre veloce e felice incontro al futuro trasformandosi da Paese povero e contadino in una potenza economica mondiale. Amaro Lucano segue la scia del Paese: nel 1965 viene inaugurato il nuovo stabilimento a Pisticci Scalo mentre la produzione e la vendita dell’amaro sale a 117.000 litri.

Il trend positivo continuerà anche negli anni a venire che vedranno la produzione di nuovi liquori (il Limoncello, la Sambuca e il Caffè) e l’incremento costante delle vendite anche grazie alle campagne pubblicitarie che rendono Amaro Lucano facilmente riconoscibile al grande pubblico televisivo con i suoi slogan famosi come “Cosa vuoi di più dalla vita? Un Lucano!” o il claim attuale che recita “Amaro Lucano. Quel tocco italiano”.L’italianità, la qualità e la bontà del prodotto sono alla base del successo dell’amaro il cui fascino deriva dalla tradizione, da un liquore che nonostante le innovazioni tecnologiche, l’impatto pubblicitario, la globalizzazione è rimasto sempre quello di un tempo, originale, naturale, fedele a se stesso. L’abilità è stata l’essere riusciti a traghettare l’elemento tradizione nella modernità.

 

Amaro Lucano lancia una nuova campagna in onore di Expo

Amaro Lucano, per celebrare Expo Milano 2015,  sarà protagonista di una speciale campagna nella città meneghina. Con questa iniziativa, ideata da Hi Comunicazione e pianificata in collaborazione con Initiative, il Gruppo Lucano vuole omaggiare Expo e le grandi città che hanno ospitato la manifestazione dal 1894, anno in cui è stata fondata l’azienda, ovvero a partire dall’edizione di Parigi del 1900. Un legame che è parte integrante della storia di Amaro Lucano, che fu presente anche alla prima edizione italiana di Expo nel 1906, tenutasi proprio a Milano. La campagna propone una rassegna fotografica dove il celebre amaro campeggia affianco alle illustri opere architettoniche, diventate icone nell’immaginario collettivo. La ricerca e l’editing di immagini originali è stata fondamentale per ottenere il materiale di partenza su cui innestare la bottiglia di Amaro Lucano: per ogni soggetto si è cercato di ricreare l’atmosfera analogica propria del periodo, applicando questo effetto su tutti gli elementi presenti.

La campagna sarà visibile con una domination delle principali stazioni della metropolitana milanese: Cadorna, Stazione Centrale, Garibaldi, Repubblica e Porta Venezia, con diverse tipologie di formati tra cui gli schermi digitali, presenti anche in altre stazioni e negli aeroporti milanesi. Non solo: Amaro Lucano sarà presente sulle pensiline delle fermate dei mezzi di superficie e sulle fiancate dei principali tram della città con formati Maxiside. Inoltre, la comunicazione si estenderà alle pagine social dell’azienda con altre immagini dedicate a questo canale.

Schermata-2015-06-16-a-14.53.43

 

 

 

 

 

Cocktail estivi a base di Amaro Lucano

AL-estate4

Sul sito di Amaro Lucano abbiamo trovato alcune ricette facili, da fare anche in casa per stupire gli ospiti o da ordinare al bar.

Lucano e gazzosa

Fresco, semplice, corroborante, ideale per le sere d’estate, da gustare in compagnia.

Ingredienti
• 45 ml Amaro Lucano
• 100 ml gazzosa

Preparazione: Costruire il drink direttamente nel bicchiere e guarnire con fetta di limone. Servire ghiacciato.

 

Lucanoska

Ingredienti
• 40 ml Amaro Lucano
• Arance fresche
• Zucchero vanigliato
• Chinotto
• Scorza d’arancia

Preparazione: In un tumbler basso pestare due pezzi d’arancia fresca con lo zucchero vanigliato, aggiungere Amaro Lucano, ghiaccio tritato e infine il chinotto. Decorare con scorza d’arancia.
Ideato dal bartender Paolo Rovellini.

Pisticci in Summer (nel suo nome la fotografia solare del paese di produzione dell’Amaro, in Basilicata)

Ingredienti

• 35 ml gin
• 2 barspoon di zucchero semolato alla vaniglia
• 2 porzioni sorbetto al limone
• soda di Lucano alle fave di cacao
• oli essenziali di arance
• scorza di limone

Preparazione: Versare nello shaker 35 ml di gin e aggiungere due barspoon di zucchero semolato alla vaniglia e due porzioni di sorbetto al limone.?Dopo aver shakerato energicamente, versare il drink in un calicino completando con soda di Amaro Lucano alle fave di cacao. Guarnire con gli oli essenziali di arance e la scorza di limone.

 

Un Lucano A Manhattan (l’articolo nel nome di questo cocktail è come l’inizio di una storia da raccontare)

Ingredienti
• 25 ml Amaro Lucano
• 50 ml tequila blanco
• scorzetta di lime

Preparazione: Nel mixing glass colmo di ghiaccio a cubetti versare 25 ml di Amaro Lucano e 50 ml di tequila blanco, mescolare e versare in una coppetta ghiacciata. Guarnire con le scorzette di lime.

About brigius

Potrebbe interessarti anche :

P1130318_s

Borzillo : la ‘nduja lucana

Il Borzillo (U’ burzill) è il risultato di una antica ricetta Lucana, riscoperta e valorizzata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.