page contents
venerdì , 20 ottobre 2017
Home / Cinema / Amore e guerra, la Magna Grecia torna a vivere in Basilicata

Amore e guerra, la Magna Grecia torna a vivere in Basilicata

Presentata a Senise (PZ), davanti ad un pubblico numeroso, la prima di “Magna Grecia, il mito delle origini”, il grande spettacolo multimediale che – con la direzione artistica di Emir Kusturica (tra i più grandi registi internazionali, due volte vincitore della Palma d’Oro) – ha inaugurato la nuova e innovativa  Arena Sinni.

E’ il nuovo attrattore turistico della Basilicata che punta sulla location e sul racconto dello sbarco dei Greci in terra lucana, rafforzato da straordinari effetti speciali, con la partecipazione di alcuni gradi attori, tra i quali Giancarlo Giannini, Claudio Santamaria,Giovanni Capalbo, Christo Jivkov, Giorgio Colangeli, Caterina Murino e Sabrina Impacciatore.

680x260_5762cb2b8878f

Gli spettatori potranno rivivere l’epopea di Alexios, l’Ecista, il fondatore di città, e il suo bisogno di compiere tragitti ancora inesplorati grazie al quale la Magna Grecia si è estesa in quelle terre attraversate dal fiume Siris, dove oggi sorge l’Arena che ne ospita il racconto, racchiuso nel dialogo magico e mitico tra Alexios e l’oracolo di Delfi, che grazie alla mediazione della Pizia mostra all’eroe il suo futuro, il viaggio e i pericoli che incombono sulla sua impresa. Il volto dell’amata Esedra, con cui darà origine alla nuova civiltà, lo spinge oltre nell’affrontare le prove e le difficoltà del viaggio.

Emir Kusturica
Emir Kusturica

Scritto e diretto da Lorenzo Miglioli, con la regia teatrale di Nicola Zorzi, accompagnati da Paolo Atzori per la regia tecnologica e le scenografie digitali, con i costumi di Elisabetta Montaldo e le scenografie di Francesco Frigeri, “La Magna Grecia – Il mito delle origini” alterna le azioni sceniche dal vivo alla narrazione per immagini, mettendo a confronto teatro e cinema in un unico grande racconto con la partecipazione di attori come lo stesso Kusturica (nei panni di Zeus), Giancarlo Giannini, Claudio Santamaria, Caterina Murino, Giorgio Colangeli, Christo Jivkov, Giovanni Capalbo, Greta Bellusci, Sabrina Impacciatore e, per la prima volta sugli schermi, del giovane Zeno Atzori.

Le coreografie sono firmate da Michele Abbondanza e Antonella Bertoni. Le musiche sono di Alessandro Nidi. Teresa De Sio e i Tarantolati di Tricarico hanno invece curato il nuovo arrangiamento di due pezzi presenti all’interno dello show.

In programma per 25 repliche fino al 3 settembre, lo spettacolo inaugura l’Arena Sinni di Senise, un nuovissimo spazio da 2.500 posti dedicato all’intrattenimento dal vivo, che comprende anche un bacino d’acqua di 3.200 mq, costruito a ridosso dell’invaso di Montecotugno nel rispetto dell’ambiente circostante, in prevalenza con materiali locali come tufo e legno. Lo scenario ideale per uno spettacolo che attraverso l’utilizzo delle più avanzate tecnologie come laser, waterscreen e ledwall, unito alla grandiosità delle scene che riproducono rovine, flotte e colossi fa di “La Magna Grecia – Il mito delle origini” un appuntamento unico per suggestione.

 

Per maggiori informazioni: http://www.magnagreciasenise.it/

 

About brigius

Potrebbe interessarti anche :

presepe-vivente-matera-saporilucani

A Matera il Presepe vivente più grande del mondo

Ritorna attesissimo l’appuntamento in cui i Sassi di Matera si trasformano nella Galilea di duemila …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*