page contents
Home / Luoghi e Personaggi / CRACO, IL PAESE FANTASMA
Il canestrato di Moliterno è un formaggio prodotto in Basilicata con latte di pecora e di capra allevate allo stato brado ed è ottimo consumato sia fresco come formaggio da tavola che stagionato su ricette che lo utilizzano grattugiato.
craco-citta-fantasma

CRACO, IL PAESE FANTASMA

Un set cinematografico, la vecchia stampa di un libro di storia, un quadro surreale. E, soprattutto, un enorme viaggio della fantasia.
Perché a Craco (MT) non puoi fare altro che immaginare, pensare, cercare. Il tempo è sospeso, nel silenzio della pietra e nell’odore schietto dell’aria. Sotto il cielo Craco è la memoria di un passato stravolto dalla furia impietosa della natura e della improvvida mano dell’uomo. Ma è anche un teatro della terra e della vita.

51156073_99064820

Interamente evacuato negli anni ’60 Craco, il paese fantasma, è un vuoto da colmare nel gioco stimolante degli spunti. Attraverso il panorama dei calanchi il complesso arroccato sulla collina ha qualcosa di spettrale e di seducente insieme. E’ impressionante l’impatto e lo è ancor più addentrarsi con la guida (e l’elmetto per motivi di sicurezza) nelle vie e negli anfratti del passato, quasi a frugare nel vissuto di quelle case su e giù per il tortuoso cammino di scale e strettoie.

Più dei dettagli mi colpiscono l’atmosfera di quella realtà desolata e monumentale, la spiritualità di quella solitudine, le luci e le ombre che proiettano sagome ovunque.

Rammento le scene di qualche film girato lì, come La lupa di Lattuada, Cristo si è fermato a Eboli di Rosi, La passione di Cristo di Gibson, Basilicata coast to coast di Papaleo. Ecco, è facile qui scivolare nel cinema, dal mistero al pathos, dall’avventura al dolore, dal sentimento alla celebrazione. E’ il portento di quello che evoca un luogo vivo eppure deserto, è il niente che si fa tutto, è l’eternità. Il richiamo di Craco è fortissimo. Mette i brividi ma ti accoglie poi, con una rigorosa grazia di architetture, in un abbraccio caldo. D’altra parte è ancor ben leggibile il valore artistico e culturale di Craco. E la curiosità che suscita lo spaccato storico è davvero enorme. Senti ancora gli aliti degli uomini e delle donne, le loro voci, i riti di ogni giorno. Sono lì, nelle crepe, negli squarci, sotto i tetti, nelle pieghe curiose delle vie.

di Irene Spagnuolo (irene-spagnuolo.blogspot.it/)

Un bellissimo video di Vincenzo Sidonio

Il canestrato di Moliterno è un formaggio prodotto in Basilicata con latte di pecora e di capra allevate allo stato brado ed è ottimo consumato sia fresco come formaggio da tavola che stagionato su ricette che lo utilizzano grattugiato.

About Maria

Maria
Mi chiamo Maria Galante e sono un'appassionata di cucina, ma ancor di più una innamorata di questa regione..."La Basilicata", che cerco di raccontare attraverso le tradizioni culinarie, la sua storia culturale e la sua gente, calda ed ospitale. Non sono Lucana di nascita ma questa terra ed il suo popolo mi hanno conquistato sin dal primo giorno in cui ci siamo incontrati ! Un grazie a quanti, passando da questo blog, vorranno lasciare un saluto !

Potrebbe interessarti anche :

capodanno_rai

L’Anno Che Verrà la diretta da Potenza con tantissimi ospiti per brindare al 2017

l tradizionale appuntamento televisivo L’Anno che verrà , trasmesso dalla Rai che ogni anno ci traghetta dalla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*