page contents
mercoledì , 28 giugno 2017
Home / Itinerari Turistici / La spiaggia più bella d’Italia è a Maratea

La spiaggia più bella d’Italia è a Maratea

La spiaggia italiana più bella del 2016? È la spiaggia d’I Vranne a Maratea, in provincia di Potenza, la più votata al concorso «La più bella sei tu» lanciato sul web da Legambiente e che è stata in grado di mettere d’accordo gli esperti della giuria.

Sabbia fine e scura, sotto una falesia della costa tra il porto e il borgo di Maratea, la spiaggia d’I Vranne è raggiungibile soltanto via mare ed è interrotta da un gruppo di scogli che la dividono quasi a metà. La punta meridionale della spiaggia si apre verso il mare nascondendo una delle grotte più belle d’Italia: la grotta di Giorgio. Il mare cristallino poi rende la spiaggia un vero paradiso, frequentata soprattutto come punto di sosta dagli amanti del mare.

La statua del Cristo Redentore di Maratea (PZ)
La statua del Cristo Redentore di Maratea (PZ)

Mare cristallino e location affascinante rendono la spiaggia un vero paradiso, frequentata soprattutto come punto di sosta dagli amanti del mare.
Oltre alla spiaggia di Maratea (Pz), tra i più cliccati, anche il tratto di costa di Le Pescoluse a Salve (Le). Le spiagge selezionate per “La più bella sei tu” sono state scelte dagli utenti che, per circa un mese, hanno espresso le loro preferenze sul sito dell’iniziativa e sulla pagina Facebook dedicata. Intanto è partito il servizio SOS Goletta. Come sempre, Legambiente assegna un compito importante a cittadini e turisti, a cui chiede di segnalare situazioni anomale foriere di inquinamento delle acque: tubi che scaricano direttamente in mare ma anche chiazze sospette.

Ancora oggi, infatti, in Italia il 25% delle acque di fogna viene scaricato in mare, nei laghi e nei fiumi senza essere opportunamente depurato. Per questo, il team di tecnici che accompagna la Goletta Verde per condurre il monitoraggio scientifico delle acque, a caccia dei punti più critici, raccoglie anche le segnalazioni dei cittadini per approfondire la denuncia e farla arrivare alle autorità competenti. Per segnalare il “mare sporco” ci si può collegare a www.legambiente.it/golettaverde o scrivere a sosgoletta@legambiente.it inviando una breve descrizione della situazione, l’indirizzo e le indicazioni utili per identificare il punto, le foto dello scarico o dell’area inquinata e un recapito telefonico.

È salpata da Genova lo scorso 18 giugno la Goletta Verde, la storica imbarcazione di Legambiente, che sta effettuando il tour 2016 lungo tutta la Penisola e sosterà in Puglia dal 24 al 30 luglio con tappe a Castro, Bisceglie e Lesina. Anche questa estate le coste sono monitorate con i controlli a campione effettuati dai laboratori mobili di Legambiente per verificare lo stato di salute del mare a rischio per la presenza di scarichi fognari non depurati che finiscono direttamente nei fiumi, nei laghi o in mare. Per questo la Goletta Verde effettua un monitoraggio dei punti critici legati a problemi di depurazione, svolgendo sui campioni d’acqua prelevati le analisi previste dalla legge e fornendo i risultati in tempo reale. Il giro si concluderà il 15 agosto in Friuli Venezia Giulia.

About brigius

Potrebbe interessarti anche :

presepe-vivente-matera-saporilucani

A Matera il Presepe vivente più grande del mondo

Ritorna attesissimo l’appuntamento in cui i Sassi di Matera si trasformano nella Galilea di duemila …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*