page contents
mercoledì , 28 giugno 2017
Home / Luoghi e Personaggi / Matera: un viaggio nella storia attraverso un percorso sotterraneo

Matera: un viaggio nella storia attraverso un percorso sotterraneo

Lo scorso 6 dicembre è stato inaugurato il Grande Ipogeo “Matera Ergo Sum” di vico XX Settembre , e da allora sono stati già 3.500 i visitatori che hanno potuto leggere la storia della Città dei Sassi nelle diverse epoche, attraverso un percorso lungo 1.500 metri e profondo 25.

Matera, capitale europea della cultura per il 2019, continua a sorprendere il mondo, regalando emozioni con il suo fascino antico.

Città scavata nella roccia e nel tufo, con la pazienza dell’uomo e a seconda delle bisogna e degli usi, sia che si trattasse di una abitazione dei rioni Sassi dedicata ad ospitare persone, sia  per dimorare gli animali.

Senza dimenticare gli opifici,frantoi, cantine, mulini, caciolai, i luoghi di culto e di incontro illuminati dalla fioca luce dei ”pozzi” o delle ”finestrelle”, i sistemi di raccolta delle acque che hanno consentito per secoli alle popolazioni materane di costruire una civiltà che continua a riservarci il piacere della ri-scoperta.

Il Grande Ipogeo ” Matera Ergo Sum” è la tessera di un mosaico che sta dando vita a un itinerario davvero suggestivo di Matera ” Città sotterranea” come avviene a Napoli oppure a Roma.

Matera, con l’intuizione dell’architetto Pietro Laureano di 25 anni fa, ha potuto iscrivere la “Città dei Sassi e dell’habitat rupestre” tra i Beni tutelati dall’Unesco grazie al formidabile sistema di raccolta delle acque inserito nel sistema ipogeo.

Il Grande Ipogeo, la cui storia con visite guidate e anche con la narrazione di un video, offre diversi spunti per approfondimenti socio culturali, riproduce spazi e situazioni della vita degli abitanti della città dei rioni Sassi d’un tempo, con la sovrapposizione di case, stradine, vicinati, sistemi di raccolta delle acque, cisterne, siti produttivi,come il forno, resti di luoghi di culto, scavati dall’uomo nella roccia.

Giuseppe Fragasso, l’imprenditore che ha consentito di riportare alla luce ambienti ripuliti dai detriti, è impegnato nel migliorare l’ offerta e la fruizione dei luoghi, in vista di Matera ”Capitale europea della cultura 2019” .

Sfida lanciata…per “Matera città Sotterranea”

Di seguito vi proponiamo un video prodotto da RVM Broadcasting sull’interno dell’ipogeo:

About brigius

Potrebbe interessarti anche :

albero-di-natale-tito-_-saporilucani

A Tito (PZ) l’Albero di Natale più grande del sud, ad accenderlo sarà Giobbe Covatta

TITO – L’albero di Natale più grande della Basilicata per il tredicesimo anno consecutivo verrà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*