page contents
martedì , 11 Maggio 2021

Panzerotti (calzoncelli) di Natale

I Panzerotti, chinulidd’, cauzncidd o calzoncelli di castagne, sono  dei dolci tipici della tradizione natalizia lucana. Fatti di pasta sfoglia con farina di grano, chiusi a fagottino e ripieni di crema di castagne.

Dopo averli fritti, si coprono con dello zucchero a velo oppure con del miele.

calzoncelli di castagne_saporilucani

Nel Sud Italia diverse sono le ricette e le modalità di preparazione a seconda della regione, in particolarmente i calzoncelli  della Campania e della Basilicata, si distinguono per forma, grandezza e tipo di ripieno. In particolare i calzoncelli campani  nel ripieno oltre alle castagne mettono anche le nocciole.

Per la loro preparazione ci sono molte varianti:  c’è chi utilizza il liquore all’anice, chi   lo “Strega” , chi aggiunge le pere sciroppate,  l’uva sultanina, o i canditi, di fatto è che sono tra i dolci di Natale quelli che metto al primo posto…

In Basilicata i panzerotti  sono piccoli ed assomigliano d un raviolo, mentre quelli campani sono più grandi ed hanno  la forma classica del calzone.

(L’immagine di copertina è stata gentilmente concessa da Lidia Miglionico. Vi suggeriamo di visitare il suo bellissimo blog ildolcemondodilidia.blogspot.it , nel quale troverete  tante dolcissime ricette)

About brigius

Avatar

Potrebbe interessarti anche :

Cartellate Lucane

Ancora oggi,a Natale, dopo la Messa di Mezzanotte, è usanza in Basilicata vedere per le …

7 commenti

  1. Avatar

    Buona sera, ho provato a realizzare la ricetta rispettando alla lettera le dosi per la preparazione sia dell’impasto, sia del ripieno. Tuttavia, durante la frittura la maggior parte dei panzerotti si sono aperti, cioè i lembi del calzoncello non sono rimasti sigillati. Da cosa può essere dipeso? La pasta stesa troppo sottile o non aver premuto bene i bordi con la forchetta?
    Grazie

    • Maria

      Ciao Dorina, è un vero peccato che il risultato non sia stato quello atteso.
      Quando i panzerotti si aprono durante la frittura possono esserci varie spiegazioni ma, come scrivevi tu, probabilmente è dovuto al fatto che non siano stati chiusi bene.
      È importante pizzicare bene la pasta per sigillarla, altrimenti durante la cottura i panzerotti si aprono: per rendere l’operazione efficace bagnati con dell’acqua la punta delle dita
      Non credo dipenda dallo spessore della pasta, ma la prossima volta puoi anche fare qualche prova lasciandola meno sottile.
      Facci sapere se il secondo esperimento andrà meglio e grazie per averci contattato.
      Buon anno !!!

  2. Avatar
    Michela Vittoria

    Buongiorno ho visto gli ingredienti per icalzoncellii ma 5 uova un bicchiere i olio e un bicchiere di vino non rendono l’impasto mollare appiccicoso?

    • Maria

      Ciao Michela Vittoria e grazie per l’osservazione.
      Abbiamo prontamente corretto l’articolo in quanto c’erano degli errori sulle quantità.
      Torna a trovarci presto.

  3. Avatar

    Grazie mille , né approfitto per comunicarvi che il blog ha cambiato indirizzo ( https://blog.giallozafferano.it/ildolcemondodilidia/) e per me sarà sempre un piacere ricevere vostre visite … grazie per avermi citata …. se volete potrei preparare altre ricette lucane
    Vi aspetto Lidia

  4. Avatar

    La foto di copertina è stata presa dal mio blog ….. conosco molto bene questi panzerotti li preparo ogni natale…
    grazie per aver usufruito di una mia foto

    • Maria

      Buongiorno Lidia e grazie per aver lasciato un commento.
      In genere, quando utilizziamo foto prese da altri blog/siti cerchiamo sempre di citare la fonte e chiedere l’autorizzazione pr la pubblicazione.
      Questa volta, evidentemente, qualcosa non ha funzionato e ti chiediamo scusa.
      Se per te questo rappresenta un problema, possiamo rimuovere la foto immediatamente.
      Abbiamo, nel frattempo, citato il tuo blog, approfittandone anche per tornarci e leggerlo con maggior attenzione, constatandone l’ottima qualità. Davvero complimenti, ildolcemondodilidia.blogspot.it è davvero molto bello ed interessante e sono certa che molti dei nostri lettori verranno a trovarti.
      Grazie
      Maria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.