page contents
giovedì , 21 giugno 2018
Home / Prodotti Tipici / E’ tempo di asparagi selvatici

E’ tempo di asparagi selvatici

L’Asparago Selvatico è diffuso nella macchia mediterranea e cresce spontaneamente in prati, pascoli e boschi incolti della regione.

La pianta può raggiungere e superare il metro di altezza; ha rami sottili e foglie aghiformi e spinose. I frutti dell’asparago sono costituiti da una bacca bulbosa da cui hanno origine le parti commestibili detti turioni, contraddistinte da colore verde, sapore amarognolo e profumo erbaceo.

La loro consistenza è compatta, più o meno carnosa; la raccolta avviene tagliando la parte tenera del turione. I turioni sono i polloni della pianta che nascono e si sviluppano a partire dalla parte sotterranea; da raccogliersi tra il mese di maggio e quello di giugno.

Asparago selvatico
Asparago selvatico

In cucina si consuma lesso, cucinato in padella oppure sottolio; è un ideale contorno per formaggi, salumi, carne, uova e pesce, e può diventare un gustoso ingrediente di primi piatti. Gli asparagi hanno alto contenuto di potassio, infatti rappresentano un alimento molto utile al cuore e ai muscoli in generale ed hanno anche un effetto diuretico . Sono inoltre ipocalorici e apportano una quantità equilibrata di vitamine e sali minerali all’organismo che sono pressoché indispensabili per il buon funzionamento del sistema nervoso e del cuore.

Regna tra i gustosissimi prodotti tipici della Lucania, si distingue il suo particolare sapore, un equilibrio di aromi che lo rende unico nel suo genere; e qui cresce spontaneamente sulle sue colline incontaminate senza nessuno intervento umano. L’uomo subentra solo nella raccolta, che avviene necessariamente in modo manuale, considerato che crescono in zone impervie, raggiungibili solo a piedi.

Vi segnaliamo la 3° edizione della sagra dell’asparago che si terrà a Satriano di Lucania il 25 Aprile 2015…da non perdere!

About Maria

Maria
Mi chiamo Maria Galante e sono un'appassionata di cucina, ma ancor di più una innamorata di questa regione..."La Basilicata", che cerco di raccontare attraverso le tradizioni culinarie, la sua storia culturale e la sua gente, calda ed ospitale. Non sono Lucana di nascita ma questa terra ed il suo popolo mi hanno conquistato sin dal primo giorno in cui ci siamo incontrati ! Un grazie a quanti, passando da questo blog, vorranno lasciare un saluto !

Potrebbe interessarti anche :

fragole_web

Cadonga: La fragola lucana

C’è una fragola innamorata del Mediterraneo: si chiama Candonga e nel territorio del Metapontino si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*