page contents
sabato , 18 novembre 2017
Strazzata
Home / Ricette / Pizze / La Strazzata di Avigliano

La Strazzata di Avigliano

Continuiamo il nostro fantastico viaggio nella cucina e nei prodotti tipici della Basilicata, presentandovi oggi la “strazzata”, una focaccia bianca a lievitazione naturale dalla caratteristica forma ad anello e dal gusto inconfondibile fortemente pepato che nasce nel comune di Avigliano .

La ricetta originale della strazzata è ancora segreta, ma dalle informazioni che trapelano dalle nonne e dai racconti della tradizione viene fuori la ricetta di una focaccia senza grassi a base di semola di grano duro mista a farina poco raffinata.

Stando a quanto spiega Wikipedia, il  nome è dovuto “all’uso di staccarne i pezzi “strappando” la focaccia con le mani, anziché con l’uso del coltello”.

Da non perdere la sagra a lei dedicata che si tiene ogni anno a Stagliuozzo, frazione di Avigliano, nel mese di Agosto.
La sagra della “Strazzata” ad Avigliano (PZ
La sagra della “Strazzata” ad Avigliano (PZ

A migliaia ogni anno giungono  in questa piccola frazione, che conta circa 50 famiglie per una popolazione di poco più di 150 abitanti, per degustare la ricetta della strazzata tradizionale, farcita con prosciutto e provolone, ma si può anche provare le varianti farcita con frittata e peperoni, con porchetta, nutella e mortadella arrostita.

 

 

 

 

 

La Strazzata di Avigliano

La Strazzata di Avigliano

Ingredienti

Acqua tiepida

500 g Semola di grano duro

500 g Farina di grano tenero

Lievito naturale

15 g Pepe nero macinato

30 g Sale

Si possono aggiungere:

origano, strutto e pezzetti di lardo

Istruzioni

    Sciogliere nell'acqua tiepida il lievito, mescolandovi poi i due tipi di farina. Impastare aggiungendo pepe e sale, facendo amalgamare il tutto (qui si posso appunto aggiungere l'origano, lo strutto e/o il lardo).

    Riporre poi l'impasto in un contenitore, e lasciar lievitare per circa un'ora. Successivamente si va a formare un buco nel centro, lasciando poi lievitare per un'altra ora.

    Al termine della lievitazione, porre nel forno a legna per 10/15 minuti e quindi estrarre e servire.

    La focaccia può essere gustata accompagnandola con vari tipi di salumi (dal classico prosciutto ad un altro prodotto tipico lucano come il salame Pezzente di Matera) e con del formaggio Caciocavallo (ad esempio quello "podolico" tipico della regione).

About Maria

Maria
Mi chiamo Maria Galante e sono un'appassionata di cucina, ma ancor di più una innamorata di questa regione..."La Basilicata", che cerco di raccontare attraverso le tradizioni culinarie, la sua storia culturale e la sua gente, calda ed ospitale. Non sono Lucana di nascita ma questa terra ed il suo popolo mi hanno conquistato sin dal primo giorno in cui ci siamo incontrati ! Un grazie a quanti, passando da questo blog, vorranno lasciare un saluto !

Potrebbe interessarti anche :

brasato-al-vino-aglianico-saporilucani

Brasato di manzo all’Aglianico con purè di patate e fagiolini

La ricetta del brasato al vino Aglianico era da un pò che volevo proporla nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*