page contents

Le strazzate

Le STRAZZATE sono un dolce tipico Lucano (in particolare materano) , preparato dalle nonne in occasione delle festività natalizie.

Composte da farina, mandorle, zucchero e uova,sono croccanti fuori e morbide dentro. Una volta assaggiate, il loro gusto vi trasporterà in un tempo passato, un tempo in cui tutto sembrava essere più genuino.

Nate per terminare in bellezza le lunghe tavolate nei giorni di festività, le strazzate prendono probabilmente il loro nome dal dialetto locale: “strazzet” significa “strappate”, ed effettivamente sembrano palline grossolanamente strappate da una massa più grande.  Ottime a fine pasto, magari con un buon passito lucano, come ad esempio l’ottimo “Autentica”  Cantine del Notaio

o semplicemente da gustare in qualunque momento con gli amici.

Esistono, come sempre, diverse varianti e quella che vi proponiamo oggi prevede un impasto di caffè….da leccarsi i baffi !!! 🙂

Se ben conservati questi buonissimi dolci possono essere conservati fino a 3 mesi.

Una curiosità !

In Basilicata esiste un’altra strazzata, ma non si tratta di un dolce, bensì di una focaccia morbida, tipica di Avigliano, paese distante pochi Km da Potenza.

Ne abbiamo parlato in questo articolo:  La Strazzata di Avigliano

Ed ora veniamo alla nostra ricetta:

 

About Maria

Maria
Mi chiamo Maria Galante e sono un'appassionata di cucina, ma ancor di più una innamorata di questa regione..."La Basilicata", che cerco di raccontare attraverso le tradizioni culinarie, la sua storia culturale e la sua gente, calda ed ospitale. Non sono Lucana di nascita ma questa terra ed il suo popolo mi hanno conquistato sin dal primo giorno in cui ci siamo incontrati ! Un grazie a quanti, passando da questo blog, vorranno lasciare un saluto !

Potrebbe interessarti anche :

Baccalà con i peperoni cruschi

Il Baccalà con i peperoni cruschi è piatto tipico di un paese di montagna della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.